Gara di Matematica a Squadre

Gara locale - Università di Trieste

 
 
 

REGOLAMENTO 2013

    Ogni squadra è formata da 7 studenti, di cui uno con funzione di "capitano" ed uno con funzione di "consegnatore". Capitano e consegnatore devono essere persone diverse. I vari ruoli saranno chiariti nel seguito di questo regolamento. Gli studenti devono essere regolarmente iscritti presso l'Istituto che rappresentano. In particolare, almeno 1 deve iscritto al terzo anno (o precedente) e almeno altri 2 iscritti al quarto anno (o precedente). Il Comitato Organizzatore si riserva di accettare, in qualità di ospiti fuori concorso, eventuali squadre che, per struttura della scuola di appartenenza, non possono soddisfare ai suddetti requisiti.

    I componenti di ogni squadra possono collaborare tra di loro nella risoluzione degli esercizi. Non si possono usare né tenere libri, appunti, telefonini, calcolatrici ed altri strumenti di calcolo o di comunicazione, pena l'espulsione di tutta la squadra.

    La gara consiste nella risoluzione di problemi assegnati nel tempo di gara (120 minuti).

    Il testo dei problemi viene consegnato ai capitani (con una copia per ogni componente della squadra) all'inizio della gara, insieme ai foglietti su cui indicare le risposte ed il "problema jolly".

    Ad ogni problema è assegnato un punteggio, indicato a fianco. Ogni risposta sbagliata ad un problema fa incrementare istantaneamente il suo punteggio di due punti e, per ogni minuto che passa, il punteggio aumenta di un punto finché una squadra fornisce la (prima) risposta corretta. Da quel momento, il punteggio per quel problema resta fissato al valore raggiunto. Al 100° minuto, i punteggi smettono di aumentare. Un tabellone mostrerà il valore istantaneo dei punteggi delle squadre.

    Ogni problema ha come risposta un intero compreso tra 0000 e 9999. Quando una squadra ritiene di aver risolto un certo problema, scrive su uno degli appositi foglietti forniti il numero del problema e la risposta (solo la risposta, non i passaggi che hanno portato a ricavarla). La risposta deve essere indicata scrivendo unicamente le quattro cifre del numero, senza lasciare indicati eventuali prodotti, esponenti, ecc. (ad esempio se la risposta è 45 indicare 0045 e non 5 x 9 o 5 x 32 o 32 + 13). Se manca anche soltanto una delle indicazioni richiesta, la consegna è nulla.

    Il foglietto viene poi portato dal "consegnatore" al tavolo di consegna. Appena possibile (solitamente, entro pochi secondi), la giuria valuta la correttezza della risposta. Suggeriamo che il consegnatore tenga aggiornato il foglio delle risposte, disponibile al tavolo, per avere sotto mano l'informazione completa di quanto la propria squadra ha fatto.

    Se la risposta è sbagliata, la squadra perde 10 punti, ma può tornare a pensare allo stesso problema fornendo poi successivamente un'altra risposta.

    Se la risposta è giusta, la squadra guadagna un numero di punti pari al valore del problema più un bonus, che dipende da quante squadre hanno già fornito la risposta giusta a quel problema. Per ogni problema, viene assegnato un bonus di: 20 punti alla squadra che lo risolve per prima, 15 punti alla seconda, 10 punti alla terza, 8 punti alla quarta, 6 punti alla quinta, 5 punti alla sesta, 4 punti alla settima, 3 punti alla ottava, 2 punti alla nona, 1 punto alla decima.
    Ovviamente gli eventuali punti di penalizzazione maturati precedentemente sullo stesso problema rimangono. I valori istantanei dei punteggi elencati sul tabellone non includono l'eventuale bonus disponibile.

    Se una squadra consegna due volte una risposta giusta allo stesso problema, prende una sola volta il punteggio. Se invece consegna più volte risposte sbagliate ad uno stesso problema, subisce più volte la penalizzazione di 10 punti. La penalizzazione viene assegnata anche se una squadra consegna una risposta sbagliata ad un problema al quale ha già fornito la risposta corretta (nella fretta può succedere!).

    Eventuali chiarimenti sul testo dei problemi (ma solo sul testo) potranno essere richiesti al tavolo delle spiegazioni unicamente dai capitani e durante i primi 30 minuti di gara.

    Durante i primi 10 minuti di gara ogni squadra dovrà scegliere il suo "problema jolly". La decisione dovrà essere comunicata (entro i 10 minuti) dal capitano al tavolo della giuria su apposito foglietto. Ogni punteggio ottenuto dalla squadra su quel problema (punteggio del problema, eventuali bonus o penalizzazioni) verrà moltiplicato per due. Ogni squadra deve avere un "problema jolly": trascorsi i 10 minuti senza comunicazioni da parte del capitano, viene assegnato d'ufficio il primo problema della lista.

    All'inizio della gara una squadra parte con un punteggio di dieci volte il numero di problemi.

    Un bonus verrà assegnato anche alle prime tre squadre che risolvono tutti i problemi correttamente, indipendentemente dalle risposte sbagliate fornite strada facendo. Per questo verranno assegnati nell'ordine 100 alla prima squadra, 60 alla seconda e 40 alla terza.

    Al termine del tempo assegnato viene compilata la classifica in base ai punteggi accumulati fino a quel momento. Qualora ci dovesse essere una qualche situazione di parità tra le prime tre squadre, prevarrà la squadra che ha risposto in modo corretto ad un maggior numero di quesiti, in caso di ulteriore parità prevarrà la squadra che ha consegnato un minor numero di risposte errate; in caso di ulteriore parità si procederà ad un sorteggio.

    Eventuali contestazioni devono essere presentate esclusivamente dal capitano al tavolo della giuria entro 10 minuti dal termine della gara.

    Alla gara locale si accettano anche squadre di scuole iscritte in altre gare locali.

    E' possibile che il presente regolamento subisca lievi modifiche prima del giorno di Gara. Si consiglia quindi di consultare il presente sito (http://www.dmi.units.it/divulgazione) nei giorni immediatamente precedenti alla manifestazione.